UBUNTU 11.10 con Gnome Classic senza Unity + Docky ;-)

A molti continua a non piacere l’interfaccia Unity di Ubuntu. Vediamo allora come poter ritornare ad una interfaccia più usuale con l’ultima Ubuntu 11.10. Anche la versione di Gnome non è più quella abituale perchè, sotto sotto, c’è il “motore” di Gnome 3.  Poi, secondo la mia obiettabile opinione (acronimo IMHO), in questa versione la dockbar diventa obbligatoria; io ho scelto Docky ma potrebbe essere AWN o altro. Questo non tanto per lanciare i programmi ma per avere sulla dock certe utilità del desktop e dei pannelli.

Vediamo i vari passaggi… sono abbastanza semplici ma ci sono novità.

1) Per inserire Gnome apriamo un terminale (è negli accessori… sì, lo sò, non è facilmente accessibile) e scriviamo:

$ sudo apt-get install gnome-session-fallback

2) riavviare.

3) alla sessione di login

 

 

 

 

 

Selezionare GNOME Classic.

4) installare la docky

$ sudo apt-get install docky

Potrebbe essere necessario abilitare i repository nel caso il comando restituisca un messaggio di file non disponibile

$sudo add-apt-repository ppa:docky-core/stable

$sudo apt-get update

$sudo apt-get install docky

5) ora, prima di lanciare la docky, bisogna sistemare i pannelli. Rispetto alle vecchie versioni occorre cliccare sui pannelli con il tasto destro ed intanto premere il tasto “alt”.  Personalmente ho fatto sparire il pannello sotto ed ho tolto l’orologio in quello sopra sul quale ho invece inserito il selettore delle applicazioni aperte.

6) per far funzionare al meglio la docky con gli effetti grafici ho visto che si opera in modi diversi a seconda del PC

in alcuni casi occorre abilitare il composing di metacity

$gconf-editor

e si apre una finestra di configurazione. Navigare fino a  “>app>metacity>general” e spuntare sulla destra conpositing_manager

Potrebbe essere sufficiente, invece di fare i passaggi sopra,

$ compiz –replace

7) lanciata e configurata la docky: ho inserito nei docklet il cestino, il selettore delle aree, il montaggio dei volumi (non appaiono più sul desktop) e  l’orologio configurato digitale con la data. Per i lanciatori dei programmi basta trascinarli dal menù sulla barra rilasciandoli quando appare il più.

8) se avete bisogno di aiuto non esistate a lasciare un commento e Vi risponderemo. Se siete di Forlì o zone limitrofe potete contattarci e venirci a trovare in sede.

Enjoy. 😉

 

4 risposte a “UBUNTU 11.10 con Gnome Classic senza Unity + Docky ;-)”

  1. LA BARRA (PANNELLO) IN ALTO NON È INUTILE! La dock fa le veci di alcune funzioni ma non di tutto. Per togliere la barra in alto così come quella in basso, occorre tenere premuto il tasto Alt e tasto destro. Poi “Elimina pannello”. Ripeto: deprecabile, sconsigliabile.

  2. l’ho appena installata la 11.10 su un pc secondario…sul primario ho la vecchia LTS… dura da digerire 🙁 provo i tuoi suggerimenti pero’ sinceramente non mi ci trovo con sto Unity, mi pare scimmiotta w7 avevo provato le varie doc sulla mia distro e le ho cancellate in battuta… mi da’ tanto l’impressione del solito … ok sappiamo che non sai cosa e’ un pc…facciamo noi appunto tipo w7 contro XP.
    Prima impressione forse sbaglio.

  3. A livello Unity sta cambiando qualcosa. Un gruppo di hacker italiani ha creato un programma per personalizzare Unity. Per usare Ubuntu senza Unity prova a seguire la mia guida Nel caso trovassi difficoltà non esitare a chiedere; sarà utile per migliorare la guida.

I commenti sono chiusi